giovedì 12 dicembre 2019

Decima Puntata di Fuori Controllo


Decima Puntata di Fuori Controllo .


Amici la Decima Puntata di Fuori Controllo con il cantautore Mirko Colombari nella decima puntata di Fuori controllo in diretta dal Glamour Cafè di La Spezia.
Ospiti della serata la giornalista e regista @Paola Settimini, la cantante , autrice e compositrice SARA GRIMALDI 
In diretta dalla pagina di Radio Speziatv dalle ore 21:00


Mirko Colombari

Mirko Colombari nasce nel 1977 in un piccolo paese di montagna nella provincia di Reggio Emilia.
Inizia a suonare la chitarra per gioco da bambino poi viene iscritto al conservatorio e per qualche anno studia le basi classiche. Decide poi di dedicarsi allo studio della chitarra elettrica e sperimenta con amici musicisti sonorita’ blues, rock e funky. Decide di iniziare a scrivere testi verso l’eta’ di 17 anni per riuscire a costruire un proprio percorso artistico, e poco dopo inizia anche a cantare i propri brani. Durante il proprio percorso studia e collabora con molti musicisti sia professionisti che amatori puri. Nascono 4 album da chitarrista cantautore con sonorita’ differenti che vanno dal cantautorato puro chitarra e voce, al rock anni 70, al pop italiano classico, alla musica elettronica.

SI va’ e’ un brano che parte dal concetto che il viaggio, le esperienze, le conoscenze sono le ricchezze piu’ importanti per l’uomo. Conoscere altri usi, altre culture, vedere nuovi luoghi ci arricchisce nel profondo. In questo brano in particolare c’ e’ anche il riferimento alla strada da Piacenza fino al mare, la Via Emilia. La sonorita’ e’ folk rock.

Si va’ (Colombari, Colombari)
Direzione artistica Marco Bertoni
Arrangiato da Mirko Colombari
Mirko Colombari Voce, Chitarre, Basso, e Archi Synth
Antonio Gil Chitarra classica
Niki Lugli Pianoforte e Tastiere
Daniele Bagnoli programmazione ritmica

Operatore video, regia: Fabrizio Romeo
Direttore della fotografia: Maria Golinelli
Assistente camera : Letizia Ballarini
Elettricisti: Nicolas Paruolo, Manuel Grazia
Attori: Serena Ballerini, Michele Collina, Giuliana Sciaboni, Joel Sciaboni,
Location: Area fuori tema - Bologna
Magilla Spettacoli edizioni musicali
Sorridi music etichetta discografica

“ …la vita e’ un viaggio troppo breve per sprecarlo, godiamocelo… le regole, gli schemi, i principi devono servire a questo, per noi, e per chi ci sta intorno… “



Nona Puntata di Fuori Controllo

Nona Puntata di Fuori Controllo.

Mercoledì 4 dicembre la nona puntata di Fuori controllo  ospite della serata il cantante Trap Mattia Tavernelli nome d'arte MTave
https://www.facebook.com/MTaveOfficial
Dal locale Glamour Cafè di La Spezia il Mercoled'  alle ore 21:00 in diretta da RadioSpeziatv ."il tema o argomento della puntata è : "La forza di essere se stessi ".

Settima Puntata di Fuori Controllo

Settima Puntata di Fuori Controllo.





La settima puntata di Fuori controllo con i Malenky Slovos ed il loro rock!
Ospiti della serata Paola Settimini 

( giornalista e regista) Chiara Tenca 
( giornalista La Nazione, Repubblica, Tele Liguria Sud)
https://www.facebook.com/malenkyslovos/







Il tema di questa sera o meglio la domanda è: La nostra società si può dire che sia veramente in evoluzione? Commentate , intervenite .

Ottava Puntata di Fuori Controllo

Ottava Puntata di Fuori Controllo

L'ottava puntata di Fuori controllo vede come ospite un giovane cantautore , Mattia Bonetti.
Mattia Bonetti è un giovane cantautore di 23 anni. Gli piacciono le storie e le leggende e raccontandole in musica cerca di scivolarci dentro per narrare qualcosa di sè. Ha pubblicato il suo primo album Canzoni in Libertà che parla appunto di Libertà. Mattia è un cantautore sensibile e profondo, impossibile non farsi coinvolgere emotivamente dalle sue canzoni.
Il tema della serata sarà " La libertà".


Mattia Bonetti
                                   “Accarezzavo i tuoi silenzi, i tuoi silenzi a dirotto
                                    bevendo il mondo dalla cerniera delle mani,
                                    chiuso in un cappotto”

Mattia Bonetti è un cantautore lunigianese di 24 anni. Un artista capace di scivolare dentro
le storie e i personaggi delle sue canzoni per gridare sottovoce qualcosa di sé.
Armato di una chitarra, di molte parole e di emozioni più grandi di lui, Mattia pubblica nel

2017 il suo primo album d’inediti "Canzoni in Libertà”.
Per via delle musiche evocative e dei testi sempre impegnati e attuali, alcune delle sue
canzoni sono state scelte per la raccolta internazionale "Canzoni contro la guerra" e hanno
vinto il "Premio Baccanali" del Museo della Resistenza. Ha vinto poi il primo premio della
critica a “Una città per cantare” nel Teatro di Lucio Dalla a Bologna e a Roma per l’Agesci
Music Festival, oltre ad altri premi minori.

                               “Perchè in fondo quei gesti non erano speciali
                                io che apro le braccia, tu che disarmi le ali...”

Una passione, quella per la musica, che eredita dal nonno. Mattia inizia a suonare prima le
percussioni e la batteria, poi dai dodici anni la chitarra, componendo i primi pezzi e
performando per strada. Dando sempre una forte valenza sociale alla musica e ai testi,
suonando negli ospedali e nelle carceri, ha appena terminato la produzione del suo nuovo
album “Hybris”, uscito il 24 Maggio, anticipato da due singoli: “Jacquotte” e “Un Muro largo
un Mare”.
Una delle canzoni del nuovo album concorre nei più importanti festival e contest italiani
per la musica d’autore. A Novembre sarà finalista al prestigioso Premio Bertoli.

Compone inoltre per altri artisti e festival come lo Zecchino d’Oro.

Contatti bonetti.m.n@gmail.com 
Tel. 388.1820817 
https://www.facebook.com/bonetti.m.n/ https://www.instagram.com/mattia_bonetti._/ Il nuovo album “Hybris” 
https://soundcloud.com/mattia-bonetti-768902148/sets/hybris/s-0cUDF Hybris su Spotify https://open.spotify.com/album/3r4z1Ql3uvEHX5WpZSz24D?si=NSD3kp9IQGCUJqya4tfgf g 

“Canzoni in Libertà” e singoli 
https://open.spotify.com/artist/0aMjxZbUbdk8xR9At3rVBo?si=YN6VNEGGTHCVS77GGJhzQ 

https://www.youtube.com/watch?v=yqrB6ae7Ugg Live a Roma: https://drive.google.com/open?id=1Qj1k6GFj9-LsPsqA-13udpXqzWgBYXqD 
Live a Genova: https://drive.google.com/open?id=1_ch6JVE6vu2XycivS0w7xrhCDyQ1rbuj Live a Massa: https://drive.google.com/open?id=1ITXco4cf1xAWTVaZ1AtBrQustLhzAyfW 


sabato 30 novembre 2019

Prima puntata “Il mio posto”: VIVIANA DERUTO

Prima puntata “Il mio posto”: VIVIANA DERUTO


Quando si intraprende un viaggio, si sa sempre da dove si parte, ma spesso non si ha la percezione di quale sarà la meta, né di quanto lontano ci porterà la strada che abbiamo di fronte.
L’avventura della trasmissione “Il mio posto”
ha proprio questo sapore: l’ebbrezza e l’entusiasmo per un nuovo percorso; la voglia di mettersi in gioco e partire con un bagaglio leggero, ma carico di prospettive; il desiderio di scoprire nuovi mondi, attraverso le parole, gli occhi ed i gesti degli ospiti che incontreremo; la gratitudine per aver imparato qualcosa in più da tutte quelle vite con le quali ci saremo “mischiati”, anche se per poco tempo.
Quindi, si comincia!
E lo facciamo – come si suol dire – “partendo in quarta”, ospitando nella prima puntata, 


l’architetto Viviana Deruto,
esperta in bioarchitettura. Viviana ci accoglie nel suo studio, dal design accattivante, all’avanguardia e soprattutto ecosostenibile, con un sorriso aperto e gentile, l’amore per il suo lavoro, la determinazione di voler trasmettere qualcosa a chi ascolta. Alle spalle una carriera brillante, tra specializzazioni in grafica, bioarchitettura e geobiologia, e nel suo avvenire un futuro ricco di progetti, aspettative e sogni nel cassetto. A proprio agio con un microfono tra le mani, Viviana risponde con prontezza, interesse ed attenzione alle tre domande formulate da Alessandro Bertirotti. Ascoltiamo così la descrizione del proprio posto nel mondo, la sintonia con ciò che si fa e il desiderio di non fermarsi, per scoprire se questo pianeta ha ancora qualche posto libero da poter conquistare.
Viviana, con simpatia e semplicità, ci ha aiutato a capire meglio una parola che spesso rimbalza sui rotocalchi nazionali ed internazionali: “ecosostenibilità”



Sì, perché si fa un gran parlare di cause ambientaliste e bisogno di costruire un mondo più vivibile e alla portata di tutti, ma la testimonianza del nostro primo ospite ha aperto un nuovo spiraglio sull’argomento, mostrando il punto di vista di chi si sente in armonia con l’ambiente che lo circonda e di chi vuole lottare per una giusta causa.
Le ultime battute sono di un caro amico di Viviana, Loris Figoli
invitato a dare un breve spaccato della vita di Viviana Deruto e della sua versatile personalità.

Infine, un messaggio per il pubblico da parte di Viviana, un “motto” da poter portare con sé, una frase indirizzata a chi, con orecchio e sguardo attento, ha avuto il piacere di prendere parte alla nostra prima puntata.
Poche parole, insomma, per scaldare i motori e per solleticare la curiosità di ognuno di voi…
Ormai ci siamo: tutto pronto per la prima puntata di “Il mio posto”! 



Adesso guardate tutta la puntata trasmessa sulla pagina di WEBTV SPEZIATV
di Facebook





Scritto da Chiara Serreli

martedì 19 novembre 2019

214MILA EURO PER LA SELEZIONE BESTIAME

ALLEVAMENTO: 214MILA EURO PER LA SELEZIONE BESTIAME

Oltre 214mila euro per le operazioni di selezione del bestiame. A stanziali l’assessore regionale all’Allevamento, Stefano Mai.

“Con questo provvedimento destiniamo all’Associazione regionale allevatori del Piemonte, che da circa un anno e mezzo offre i suoi servizi anche in Liguria, oltre 214mila euro di cui 174mila stanziati dal ministero dell'Agricoltura. Circa due anni fa l'omologa associazione ligure è stata messa in liquidazione, quindi ci siamo attivati affinché l’associazione piemontese potesse offrire i suoi importanti servizi anche in Liguria. Dopo numerosi incontri sul territorio a diretto contatto con gli allevatori e le associazioni, siamo riusciti a ottimizzare questo servizio. Oggi riconosciamo a questa associazione un contributo importante funzionale al programma annuale di tenuta dei libri genealogici e per effettuare dei controlli funzionali per l'anno in corso”.

“L'attività svolta negli allevamenti consentirà di raccogliere numerose informazioni sulla produttività degli animali da carne e da latte e, per quanto riguarda questi ultimi, verranno raccolti anche i dati circa la qualità di latte prodotto. Questi elementi sono assolutamente fondamentali per la selezione degli animali da allevare e ci aiuteranno ad affiancare le imprese nelle decisioni gestionali”.

ANTINCENDIO BOSCHIVO: 75MILA EURO AI VOLONTARI

ANTINCENDIO BOSCHIVO:  75MILA EURO AI VOLONTARI

75mila euro ai volontari impegnati nelle operazioni di spegnimento incendi. A stanziarli l’assessore regionale all’Antincendio boschivo, Stefano Mai.

“Con questi soldi finanziamo tutte quelle associazioni di volontari che nel 2018 hanno contribuito all’importantissima azione di antincendio boschivo – spiega l’assessore Mai –. Stiamo parlando di centinaia di persone che per oltre 22mila 420 ore di lavoro si sono impegnate nelle operazioni di spegnimento sull’intero territorio regionale”.

“Senza il contributo di queste persone che mettono tutta la loro passione e il loro senso civico a disposizione delle loro comunità, dei liguri e del nostro magnifico territorio – precisa l’assessore Mai -, non potremmo intervenire così tempestivamente ed efficacemente".

“Chi oggi si impegna nell’antincendio boschivo ricopre un ruolo cruciale per la Liguria. Voglio ricordare che questi volontari, non solo si attivano quando ci sono gli incendi, ma svolgono importantissime funzioni di prevenzione con la pulizia di boschi e sentieri, il monitoraggio del territorio e la manutenzione dei mezzi di soccorso. Un mio ringraziamento va anche ai Vigili del Fuoco, costantemente impegnati per la nostra sicurezza e che riescono a coordinare con efficienza tutti i volontari dell’antincendio”.

“Voglio ricordare che oltre il 70% del territorio della Liguria è boscato, e l’antincendio boschivo è una nostra priorità”.