lunedì 20 maggio 2019

Intervista di SpeziaTv a FANCE

Intervista di SpeziaTv a FANCE





Il brano alternative rock scava nell’intimità del percorso personale dell’artista che lotta da sempre con delle allucinazioni uditive. Sarà la musica a rilegittimare la sua libertà. 

Lo stampo musicale di Fabrizio Fancelli in arte Fance, è radicato principalmente nella new wave elettronica anni 80’/90’ e si ispira a icone quali Depeche Mode, David Bowie, The Cure, Bauhaus e Joy Division.
Il video (in uscita il 29 marzo) rispecchia in pieno la genialità di Nicholas Baldini, il videomaker che ha saputo cogliere a pieno tutto il fastidioso malessere e a rappresentarlo in delle immagini cucite perfettamente addosso alla musica che le avvolge.
Il singolo anticipa un progetto discografico che rappresenta la focalizzazione di vari eventi della vita con tendenze introspettive che, in modo piuttosto decadente, da una parte criticano la fredda società del momento, ma allo stesso tempo si inchinano davanti alla dirompente forza dell’amore.

BIO
Lo stampo musicale di Fabrizio Fancelli in arte Fance, è radicato principalmente nella new wave elettronica anni 80’/90’ e si ispira a icone quali Depeche Mode, David Bowie, The Cure, Bauhaus e Joy Division. La sua originaria band “Mutazione” infatti parte proprio realizzando cover di questi ultimi. Il percorso di Fance è sempre però stato accompagnato da un parallelo progetto solista raccontato da oltre 30 canzoni inedite, in corso di revisione in base ai pensieri del momento e dall’influenza musicale, rivisitata e personalizzata.
La continua ricerca di sonorità e l‘assiduo ascolto di gruppi emergenti nella scena internazionale, hanno indirizzato l’autore sempre verso una originalità di vedute, percepita sia nella musica che nei testi. Il sound di Fance è fortemente caratterizzato da forti cadenze di base ritmica e del basso preponderante che sono delineate da chitarre di differente “acidità” sempre corredate da una immancabile elettronica che talvolta accompagna delicatamente la canzone, mentre in altre la trasporta altrove con prepotenza.




Spotify spoti.fi/2V29Lip
Testo e Musica: Fabrizio Fancelli
Regia, Editing e Color correction: Nicholas Baldini
Mastering ed Editing: Alessandro Cecconi (MR)
Polo Museale dell'Umbria, Castello Bufalini in San Giustino.


Grazie a: Chiara Boncompagni per l'idea
Contacts: fanceofficial@gmail.com

Il FIM di Milano convince tutti

Il FIM di Milano convince tutti

Un successo oltre ogni aspettativa quello della settima edizione del FIM, la seconda a Milano come Salone della Formazione e dell'Innovazione Musicale.
Oltre 2.600 studenti e 400 insegnanti provenienti da una cinquantina di scuole e istituti comprensivi di tutta Italia (Veneto ed Emilia Romagna le regioni più rappresentate) hanno affollato nei giorni 16 e 17 maggio scorsi la splendida Piazza delle Città di Lombardia, sede del FIM, Salone della Formazione e dell'Innovazione Musicale.

Dopo il taglio del nastro in compagnia di Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico e Produttivo della Regione Lombardia, Verdiano Vera, ideatore del progetto FIM e Linda Cavallero, coordinatrice della manifestazione, il Salone ha preso il via con un calendario di appuntamenti all'interno del quale, dalle ore 9.30 alle ore 17.30 di ogni giorno, i tutor del FIM, diretti da Giovanni La Grotteria e Chiara Cameirana, coordinatori del programma Educational del FIM, hanno accompagnato le classi di studenti in un intenso programma di laboratori allestiti dai content partner. A completamento del percorso su vari aspetti della attuale e più avanzata ricerca musicale dei laboratori, i ragazzi si sono esibiti con le loro orchestre sul palco FIM Theater dell’adiacente Auditorium Testori.

Al FIM, i giovani studenti hanno vissuto una giornata di musica un po' diversa da quella del loro quotidiano extra-scolastico: hanno toccato argomenti per loro stimolanti, hanno provato nuove esperienze su strumenti curiosi e installazioni tecnologiche, hanno conosciuto altre scuole, produttori di strumenti e servizi per la musica, hanno suonato con la loro orchestra su un palco vero con strumenti e fonici a loro completa disposizione, ripresi in diretta video streaming sul sito web del FIM (e a breve su quello della nuova web tv MusicOnTv). Soprattutto, hanno potuto confrontarsi con gli altri, ascoltando le esibizioni dei loro coetanei, ma anche quelle delle numerose band ospiti dell'attraente FIM Social, il palco/studio di registrazione allestito all'interno di un suggestivo BoxGlass (il cui ascolto dall'esterno era possibile anche tramite cuffie wireless).

Passando per Casa FIM, il set tv diretto dal giornalista Piero Chianura, anch'esso in diretta streaming e sede di un fitto programma di incontri di alto profilo istituzionale e professionale, intercalati da brevi Pocket Concert, i ragazzi hanno potuto intercettare anche le parole di ospiti autorevoli destinate a chi si occupa di formazione, di innovazione e, in definitiva, al loro stesso futuro di appassionati di musica in tutte le forme possibili, professionali o amatoriali.

Passando per l'area espositiva, i giovani ospiti hanno potuto osservare e provare, tra gli altri, anche gli strumenti candidati al Premio Leonardo per l'Innovazione Musicale, istituito dal FIM in occasione della ricorrenza dei 500 anni dalla morte del genio del nostro Rinascimento: una quindicina di progetti selezionati tra i sessanta iscritti alla prima edizione di questo nuovo contest, già un successo per numero di partecipanti e qualità delle proposte.

Prima e dopo la loro esibizione in Auditorium, i visitatori hanno potuto anche assistere ai FIM Talk, presentazioni di progetti e strumenti curati da espositori e partner del FIM, e compilare il questionario realizzato per FIM da DeBug, che ha indagato sulle loro abitudini di ascolto e di pratica musicale.

L'entusiasmo degli studenti è stato palpabile per tutto il tempo della loro permanenza al FIM, evidente sia agli espositori che agli stessi organizzatori, i quali sono ora sommersi da feedback positivi da parte degli insegnanti delle scuole che hanno accompagnato i ragazzi e che hanno già espresso la loro intenzione di riconfermare la loro presenza anche per la prossima edizione.

Quando nel tardo pomeriggio le scuole hanno lasciato la piazza, la programmazione del FIM è proseguita per il pubblico già accolto gratuitamente all'interno dello spazio espositivo e presso i palchi del FIM, compreso quello dell'Auditorium Testori, sede di tre serate speciali: quella inaugurale con le performance del FIM Live InnovAction (15/5), la serata Cluster “Allievi in Concerto" (16/6) e la serata prog Da Vinci's Spirit (17/5).

La piazza del FIM ha ospitato in questo freddo scorcio di maggio anche "It's Your Time”, 2° Contest Nazionale di Sequenza Mixata dei Deejay Emergenti Italiani, a cui si sono iscritti oltre una settantina di dj da tutta Italia. Un successo di iscritti che ha riguardato anche gli altri concorsi Fim Rock Contest, PAE e VIC i cui vincitori hanno ricevuto al FIM il loro meritato premio.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Nato da un'idea di Verdiano Vera, FIM è organizzato da Maia in collaborazione con l’associazione L'AlveareBigBox freepress e Circolo Artistico Musicale Song ArsPopuli, con il supporto della Regione LombardiaInLombardia, con il patrocinio del Comune di Milano (assessorato alla Cultura), la content partnership di Conservatorio di MilanoLIM - Laboratorio di Informatica Musicale dell'Università Statale di Milano, Politecnico di Milano, CESMA, Steinberg Media Technologies, Cluster, Mondomusica, Ottavanota e altre importanti realtà didattiche, nonché gli educational partner Museo degli Strumenti Musicali del Castello SforzescoMuseo della Scienza e della Tecnologia e Museo del Teatro Alla Scala di Milano, che hanno accolto gli studenti delle scuole dopo la loro permanenza al FIM.

Al FIM 2019 hanno partecipato esibendosi con la propria orchestra gli studenti delle scuole: Istituto Comprensivo “Borgonuovo” Scuola Secondaria di 1° Grado ad Indirizzo Musicale (Bologna), Istituto Comprensivo di Palmanova (Udine), Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore G. B. Cerletti (Treviso), Istituto Comprensivo “Francesco Petrarca” / “Giotto” (Padova), Istituto Tecnico Industriale "E. Fermi” (Desio – MB), Scuola Secondaria di 1° Grado “Ferraris” (Modena), Scuola Media “Predappio” (Forlì Cesena), Liceo Scientifico Statale “A.Volta” (Milano), Istituto Comprensivo “A.Gramsci” (Lodi), Istituto Comprensivo Statale “E.Fermi” (Mondolfo - PU), Istituto Comprensivo “P. Straneo” (Alessandria), Istituto Comprensivo “Margherita Hack” (Roma), Istituto Comprensivo “Aycardi Ghiglieri” (Finale Ligure - SV), Istituto Comprensivo “Sanvitale” - “Fra Salimbene” - Secondaria di 1° Grado (Parma), Istituto Comprensivo “Padre Gemelli” - S.S.I.G. “G. Pola" (Torino), Istituto Comprensivo “Quiliano” (Savona), Istituto Comprensivo “Conegliano 3” - “A. Brustolon" (Treviso), Istituto Comprensivo Statale “S. Pertini" (Volpago Del Montello - Treviso), Istituto di Istruzione Superiore “Jannello Torriani” (Cremona), Istituto Comprensivo Scuola Secondaria di 1° Grado "G.A. Bussi” (Vigevano - Pavia), Istituto Comprensivo “P. Gobetti" (Rivoli - Torino), Istituto Comprensivo “Cellatica” - “Collebeato” Scuola Secondaria di 1° Grado " E. Mattei” (Brescia), Istituto Comprensivo “Leonardo Da Vinci” (Milano), Istituto Comprensivo di Bagno Di Romagna - Scuola Secondaria di 1° Grado (Forlì Cesena), XII Istituto Comprensivo “Don Bosco” (Padova), Istituto Comprensivo Finale Ligure (Savona), Istituto Comprensivo Statale Crespano Del Grappa (Treviso), Liceo Delle Scienze Umane ed Economico Sociale (Cremona), Liceo Statale “Galileo Galilei” (Cesena), Istituto Comprensivo Ghiberti di Firenze (Firenze), Liceo Statale “M.Curie” Pinerolo (TO) e Istituto Comprensivo di Porto Tolle (Rovigo).

Hanno partecipato ai laboratori, senza esibirsi, le scuole: Istituto Comprensivo Statale di Cittadella "L. Pierobon" Scuola Secondaria di 1°grado (Padova), Istituto Delle Orsoline F. M. I. Maria Mater Mea (Milano), Scuola Secondaria di 1° Grado "Pastor Angelicus" (Milano), Istituto comprensivo "Mons. Paoletti" Pieve Torina (MC), Istituto  Comprensivo Sanvitale - Fra Salimbene - Secondaria di 1° grado (Parma) e Istituto Comprensivo Predappio (FC).

Communication Partner:
MusicOnTV, Milano Music Week, Teleliguria, Hive Records, Italia Contest, Klubhouse, CAFIM, Lake Como International Music Festival.

Content Partner:
Black Widow Records, Accademia Del Suono, Fabric Live, Mondomusica, Zenart, Roland Europe, Bespeco, Beatlesiani Associati d’Italia, DeBug.

Supplier Partner:
ProModMilano, Looksound Multimedia, CSC Group, Spotlight, MAsterMusic, Novi Light Sensation, BassLine Music Shop, Neuburgher & In.Sonora S.r.l., C2 Group, Phoenix International, Percussion Village, Puma Acoustics, Biasin Strumenti Musicali, StopSound Box Insonorizzati, LEM International Silentsystem.

Media Partner:
Discoradio, Sprea Editori, Consulenza Radiofonica, Coolzone Radio, Thunder Label, DifferEvent, Silver Music Radio, RocknRoll Radio, Radio Bla Bla, VIsion Latina, Radio Tuscia Event, Eroica Fenice, Il Terzo Lato del Vinile, Radio Arenzano, Blog della Musica, Radio WCN, Linea Radio Savona, Ballando Station One, Radio Oltre Web Radio, Radio Video Music, Radio Atlanta Milano, Roba da Fonici, Radio Zenith, Metal Winds, Sound36, Gazzetta dell’Irpinia, SpeziaTV, Radio Beckwith Evangelica, Boot Recordings, Lunacy Radio, Radio Lupo Solitario, Il Macaone, K Rock Radio, Web Radio Italiane, loudd, Ultima Voce, Tempi Duri, Radio Laser, Index Music, Il Terzo News, SonoGrafia, La Favola Blu, Music Twister, TWeb News, SMS News, New Age, The Bull Country Station. 

Intervista di SpeziaTv a Davide De Marinis


Intervista di SpeziaTv a Davide De Marinis.


Durante il FIM di Milano abbiamo intervistato
DAVIDE de MARINIS
che ci presenta il suo nuovo pezzo"NATURALE"
ARRIVA su SPEZIATV L’INEDITO PRESENTATO DURANTE LA FINALE DEL PROGRAMMA DI RAI UNO
ORA O MAI PIÙ

Dopo la sua partecipazione televisiva e la realizzazione della sigla dell’ultima stagione di Domenica In “Amori della zia”, il cantautore torna in radio con un nuovo brano fresco e solare.


“Naturale” è un pezzo autobiografico scritto in una mattina di solitudine in cui Davide, con attitude spensierata ma introspettiva, colto dalla giusta ispirazione, ha iniziato a descrivere il mondo osservato in una canzone. Dalla routine che scorre su una metropolitana ai piccoli gesti di ordinaria consuetudine, questo brano celebra in tutto e per tutto il concetto di quotidianità.

Il singolo, presentato durante l’ultima puntata della trasmissione di Rai 1 condotta da Amadeus “Ora o mai più”, è stato arrangiato da Andrea Fresu e si candida ad essere la colonna sonore della bella stagione ormai alle porte.

ETICHETTA: Keep Hold Srl - StarPoint International Srl

BIO
Estate 1999: con Troppo Bella inizia la carriera di Davide de Marinis, cantautore. Quattro mesi ai primi posti delle classifiche radio Italiane, Festivalbar e serata conclusiva all'arena di Verona. Un successo inaspettato per un ragazzo cresciuto con la chitarra in mano nella periferia milanese, che ha la forza di non cambiare. L’adolescenza passata fra musica e arte, coltivate entrambe con positivo entusiasmo, fra Accademia di Brera e Conservatorio, pennelli, chitarra e sorriso sempre sulle labbra. Autunno 1999: al successo di Troppo bella segue un singolo romantico, I sentimenti nascono, e subito dopo un bel quinto posto nella categoria Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2000 con Chiedi quello che vuoi. Le canzoni di De Marinis raccolgono il consenso delle radio e del pubblico. Con Gino de Marinis partecipa, per la seconda volta, al Festivalbar. Tutti i successi vengono raccolti nell’album Quello che ho, che venderà̀ più̀ di 30.000 copie, seguito l’anno successivo dall’album Passo dopo passoLa Pancia, un brano un pizzico irriverente, porta de Marinis per la terza volta al Festivalbar. Estate 2001: nuovo successo con Fuori moda, a cui farà̀ seguito la ballata Non mi basti mai.
Una pausa per sedimentare le esperienze e maturare professionalmente, e nel 2006 esce Come da 2 lunedì̀, l’album che contiene i successi radiofonici L'ipotesi, Faccio fatica, La felicità. In tutto 13 brani che rispecchiano l’anima di Davide, un ragazzo baciato dal successo ma che è rimasto felicemente quello della porta accanto.
De Marinis scrive anche canzoni per altri: è del 2008 Un falco chiuso in gabbia portata a Sanremo da Toto Cutugno. Nel 2009 esce il singolo Cosa cambia, prodotto da Davide Bosio e Alex Farolfi. Ancora una pausa spesa in tournée e serate ed esce Morandi Morandi. Al videoclip partecipano personaggi della TV, da Chiambretti Night a Uomini e Donne, e delle radio, come Roberto Ferrari. Straniante il blitz nel tempio sacro della sala stampa di Sanremo per un duetto improvvisato con Gianni Morandi, a cui aveva dedicato il pezzo.
Davide de Marinis però è sempre il ragazzo dalla faccia pulita che gioca al pallone (fa parte della Nazionale Cantanti) che canta le donne che gli hanno acceso la passione, quelle che lo hanno tradito, quelle che ha tradito, la sofferenza, la solitudine e la compagnia: tutti ingredienti della vita. Un cantautore positivo che vive ogni giorno con serenità̀ e fiducia e canta quello che è e che ama. 2013: scrive e pubblica Mela godo, brano scanzonato dai toni rosa che esalta la bellezza “delle piccole cose”. Il brano diventa la sigla del programma di intrattenimento Mela godo al bar condiviso con Roberto Ferrari durante il quale i due si lasciano andare a gag da bar tra amici, ricevono ospiti e coinvolgono chi passa dal Jazz caffè in corso Sempione a Milano (diretta dalle 15 alle 16 su Robertoferrari.tv, web tv)
L’estate è la stagione di Davide de Marinis, che nel 2013 con il discografico Elio Cipri e il produttore artistico Andrea Fresu si chiude in sala di registrazione, apre il cassetto e inizia a lavorare al nuovo album. Il primo assaggio
sarà Vuoi far l’amore con me? Negli anni a seguire pubblica e scrive diversi brani che danno il via ad altrettante collaborazioni artistiche come quella con Chicca e Gio del GF13, protagonisti del videoclip di Qualcosa di più̀, oppure il brano Per Ogni Stella che lo vede in duetto con Mirko Casadei. Dopo le scorse due estati, che lo hanno visto tornare in diversi programmi RAI, e in attesa di ultimare il suo prossimo album, a maggio 2017 esce Stringimi più forte, il nuovo singolo.
Dopo parecchi anni di co-conduzione di un programma web “DaiRetta a Quei Due” insieme a Roberto Ferrari (Radio Deejay), oggi Davide sta sviluppando e sperimentando nuovi progetti, sempre per il web.
Il 27 aprile 2018 esce il singolo “Apro e chiudo”. A settembre 2018 viene pubblicato il secondo singolo “Piccanti parole” a cui segue un videoclip realizzato con la collaborazione della show girl Justine Mattera. Sempre a settembre compone la colonna sonora del programma domenicale di Rai 1 “Domenica In” intitolata “Amori della zia”. A gennaio 2019 partecipa, supportato dal coach Fausto Leali, alla seconda edizione di “Ora o mai più” andata in onda su Rai 1.








Facebook www.facebook.com/davide.demarinis.182/
Instagram www.instagram.com/davide.demarinis/





Intervista di SpeziaTv a Alessandra Ebelianta

Intervista di SpeziaTv a Alessandra Ebelianta.

La forza di credere in se stessa.

Arriva e dondola come una ninna nanna, punta dritto al cuore .
"Una stella per te " la prima  canzone di Alessandra Ebelianta.
Semplice,  diretta , intima e autentica una vera carezza per l'anima. .Ebelianta rappresenta la forza di credere nei propri sogni, il simbolo del coraggio di provarci senza arrendersi mai continuando ad emozionarsi .



Ebelianta è questo, è la speranza di chi un giorno ha deciso di riprendere in mano un sogno e farlo diventare realtà. Un gesto semplice, proprio come il brano che ne è nato.   “Dicono che la mia canzone è semplice, racconta Ebelianta. Vero!!! Le cose più semplici arrivano dal cuore.   Dare voce alla mia anima è un'esperienza talmente forte che l’emozione esplode in mille colori e atmosfere. Per questo ho proposto il brano in due versioni. Pianoforte l'una, chitarra l'altra. Così che ognuno possa scegliere la sua stella. 

Alessandra Ebelianta ci racconta la sua
STORIA
Una mattina mi accorgo che la mia vita non funziona. Sono stanca, ferita, delusa, persa e la rabbia che ho dentro urla e spinge perché vuole uscire. Nel silenzio della mia casa improvvisamente una luce riscalda il cuore. Un pensiero prende forma. Mi avvicino a un cassetto dimenticato, lo apro e tiro fuori vecchi libri di musica i miei libri . Il sogno più grande, bloccato sul nascere dalla vita e dalle possibilità che avevo in quel momento. Alzo la testa e decido che qualche cosa deve cambiare. Sfoglio i miei libri e ricomincio a studiare da zero. Scrivo una canzone e me la dedico con tutta la dolcezza che ho dentro perché, a questo punto della vita, me lo merito. Da qui rinasco!!! Dicono che la mia canzone è una ninna nanna ma io penso sia una carezza per anime ferite e stanche. Dicono che la mia canzone è acerba. Certo! Sono appena nata. Dicono che la mia canzone sia semplice. Vero!!! Le cose più semplici arrivano dal cuore. Dare voce alla mia anima è una sensazione talmente forte che l’emozione esplode in mille colori e atmosfere. Questo è il motivo per cui la mia canzone, o meglio la mia stella, è proposta in due versioni, due atmosfere diverse, così che ognuno possa scegliersi la sua, la sua stella. Io le amo profondamente tutte due. “Una stella per te “con l’augurio a tutti di trovare la propria stella


DOVE SI TROVA 
Social



domenica 19 maggio 2019

Intervista di SpeziaTv a Jimmy Damasi

Intervista di SpeziaTv a Jimmy Damasi.

BIOGRAFIA DI JIMMY DAMASI
Già dai tempi delle scuole elementari spicca per la sua attitudine alla scrittura poetica e narrativa; durante il periodo delle scuole superiori scrive alcune poesie che verranno poi pubblicate nel suo libro “DISPERATO NERO” e utilizzate poi come testi di alcune sue canzoni.

All’età di 14 anni ha il suo primo approccio con la musica inserendosi come cantante e autore dei testi nelle prime band di amici.
inizia a formare delle proprie band proponendo canzoni originali utilizzando sempre i suoi testi e poesie.



Col passare degli anni...Jimmy sperimenta nuove formazioni, nuovi stili e generi, passando dal metal, alla psichedelica e arrivando al rock, il suo genere odierno.
Il progetto “MASKARA” prende coscienza a tutti gli effetti nell’estate 2010 con l’incisione del demo “DIPINGITI DI PIUME” registrato negli studi “Rumore Bianco” di Piero Villa a Esine (BS). Spinta dal primo demo la band partecipa ad importanti concorsi a Brescia e in Puglia riscuotendo ottimi risultati e mantiene una intensa attività live nelle zone di Brescia e Bergamo. Nell’aprile 2011 Jimmy inizia a collaborare con l’agenzia 

“MOLLY’S KITCHEN EVENTI” di Moira Venturelli.

Nel dicembre 2011 incide negli studi “Ritmo&Blu” (Pozzolengo, BS) di Stefano Castagna il primo disco FIORI ESPLOSI contenente 12 brani inediti che intendono continuare e ampliare il discorso musicale cominciato con 'DIPINGITI DI PIUME'. Terminate le registrazioni parte il “Fiori Esplosi Tour 2012-2013” che porta la band ad esibirsi live in tutta Italia.
Nel dicembre 2012 Jimmy Damasi e Alberto Ronchi, sempre col progetto “MASKARA”
tornano negli studi “Ritmo&Blu” per registrare il nuovo disco DIPINGITI DI PIUME, riprendendo le quattro canzoni del primo demo a aggiungendo due brani inediti. Naturalmente le canzoni si ripresentano con una nuova veste, riadattate e arrangiate su parti di elettronica più ricche e ricercate.
Nel 2007 fonda i MASKARA accompagnato dal chitarrista Alberto Ronchi proponendo un genere rock cantato in italiano e arrangiato su basi elettroniche
Il nuovo disco viene presentato ufficialmente il 2 e il 3 marzo 2013 all’ “ALTERNATIVE MUSIC DAY FESTIVAL EXPO” al centro congressi di Darfo Boario Terme (BS); questa quarta edizione del festival vede svolgersi nei suoi due giorni trenta concerti live ed una vasta fiera di esposizione che ruota attorno al panorama musicale e artistico e vanta l’importante collaborazione del M.E.I. di Faenza (meeting delle etichette indipendenti).
Successivamente Jimmy passa dall’elettronica ad un rock tutto “suonato” accompagnato da musicisti della zona di Brescia e provincia (chitarra, basso, batteria, violoncello e tromba) concretizzando questo passaggio col nuovo disco MOLLY’S KITCHEN HOTEL, registrato (su nastro, in analogico) nel dicembre 2013 sempre presso gli studi "Ritmo&Blu" e sempre col progetto “MASKARA”. Il nuovo disco viene presentato in anteprima al cinema teatro di Esine (BS) il 4 aprile 2014, accompagnato dalla proiezione del videoclip della canzone “Eva”.
Il concerto di presentazione attira un grande numero di fans e vede un ospite di tutto riguardo, Ivan Cattaneo, che durante il live sale sul palco e improvvisa un duetto blues con Jimmy Damasi e la band.

Il 20 maggio 2014 Jimmy si esibisce al Teatro del Casinò di Sanremo nell’ambito della manifestazione Martedì Letterari in occasione di un evento dedicato alla tematica dell’autismo eseguendo la canzone “I bambini della Luna”, dal disco “Dipingiti di piume” e altre canzoni tratte dall’album “Molly's Kitchen Hotel”.
Tra l’ottobre e il novembre 2014 Jimmy Damasi partecipa ai provini di Area Sanremo accompagnato da Alberto Ronchi alla chitarra, proponendo la canzone inedita “La più speciale”.




Dopo aver superato tutte le prime fasi eliminatorie, l’avventura di Jimmy termina alla finale, ma se ne va da Sanremo soddisfatto dalla bellissima esperienza e soprattutto per l’ottimo punteggio ottenuto dalla prestigiosa giuria (Roby Facchinetti: 9, Dargen D’Amico: 8, Giusy Ferreri: 8,5).


Tra il 2015 e il 2017 Jimmy Damasi si dedica alla scrittura di nuove canzoni e registra a Parma il suo primo disco da solista
LE SITUAZIONI DI LUI E LEI che contiene 12 brani inediti; in questo disco si avvale della collaborazione di musicisti professionisti dell’Emilia Romagna.

Il singolo è stato mixato agli Abbey Road Studios di Londra dallo storico ingeniere del suono Simon Gibson.
La canzone Quasi nel cielo viene scelta dall’associazione A.I.V.O.S.(associazione italiana vittime omicidio stradale) e viene presentata durante un’importante conferenza tenuta il 23 maggio 2017 presso il Teatro Gaber al Pirellone di Milano. In questa occasione Jimmy è accompagnato dal chitarrista Alberto Ronchi e dal coro delle bambine di Capo di Ponte (BS), queste ultime hanno anche registrato il coro presente nella canzone sul disco.

Intervista di SpeziaTv a MiVanto

Intervista di SpeziaTv a MiVanto



MiVanto è nato a Milano il 25 aprile 1990. Cresciuto a Cinisello Balsamo, nella periferia milanese, insegue fin da piccolo la sua passione per la musica e per la scrittura musicale. Fin da bambino, crea aforismi, pensieri e frasi di impatto che suscitano emozioni nell'animo di chi legge. Viene naturale per MiVanto passare dalla scrittura di aforismi alla scrittura di testi per canzoni, trasformando le sue frasi e i suoi pensieri in testi musicali. Dopo svariate esperienze come animatore, in TV e in discoteca, nel 2017 produce il suo primo brano dal titolo "Sei bella". 

Poi il suo secondo brano dell'estate " Tutto il Mondo Ballerà.Il Ballo della Zanzara ". "Il mio obbiettivo è fare arrivare a tutti le mie canzoni, i miei pensieri, i miei testi. Voglio trasmettere positività, voglia di vivere, possibilità di vedere il mondo da un altro punto di vista." [MiVanto].Ci presenta qui al FIM 2019 di Milano l'ultimo pezzo dedicato al mondo delle radio .
Che Si Chiama :

La Radio {Musica A Volontà}


Cantautore e Produttore: MiVanto
Studio di Produzione: Cromo Studio Realizzazione Video, fotografia e Montaggio: Dario Bona Location: Milano - Brescia Ringraziamenti Speciali: Michele Vardaro Special Guest: Gianni Pescini




Seguici su:

sabato 18 maggio 2019

SpeziaTv intervista al FIM 2019 ElleBlack

SpeziaTv intervista al FIM 2019 ElleBlack.
Luigi Orlando, in arte ElleBlack, è un rapper di classe ’02 originario di Palagiano, paesino in provincia di Taranto. A soli 12 anni inizia a scrivere le prime poesie strutturate come se fossero lettere, durante gli anni successivi prova, per la prima volta, a scrivere un testo in chiave musicale che verrà pubblicato solo nel 2017, anno che lo segnerà artisticamente. A partire da Settembre dello stesso anno sino ad Aprile del successivo scrive il suo primo album “Sono A Casa”, nel quale Elle si presenta parlando di ingiustizie sociali, quotidiane e difficoltà che ogni persona può ritrovarsi a far fronte, inoltre stende un tappeto rosso alla sua ideologia contro-culturale che egli stesso definisce “L’Arte Della Vita”. 

“Il Rap è di sicuro il genere che mi ha più accompagnato negli ultimi anni ma son pur sempre cresciuto con grandi cantautori italiani e non amo essere categorizzato in un genere preciso, sono ciò che la mia anima sente di essere. Sono uno che semplicemente campa di poesia, con questo mio disco voglio spingere tutti noi a guardarci intorno e ad intraprendere un viaggio dentro noi stessi, perché, nessuno meglio di noi ci può capire. Amore, Odio, Rabbia e Tristezza sono emozioni che regolano i nostri più profondi equilibri. Ribelliamoci alle marche perché non dobbiamo cambiare mai per gli altri. Siamo tutti polvere e tutti abbiamo qualcosa da raccontare. La vita è una questione di sguardi, le definizioni su internet sono banali in confronto a ciò che sentiamo dentro, attraversate le vostre piogge anche se nessuno accetta le vostre scelte.

 Un ascensore non sai se realmente sale o scende finché non ne esci. L’uomo lotta per i diritti sui social e usa la voce solo per contestare il giudizio di un arbitro, la gente soffre per delle perdite passando un’eternità nei pianti solo perché non trova degli appigli per camminare a testa alta.”









SpeziaTv intervista al FIM 2019 ElleBlack.


Non cambiare mai è la terza traccia appartenente all' album "Sono a casa" di ElleBlack. Tutti i diritti riservati a Top Records & Dingo Music
Scritto da: ElleBlack Prodotto da: NotJerk Rec,Mix e Master di: RF Fucking Sound Diretto e montato da: Mattia Caffè (NoSenseProduction) Ascolta Sono a casa su Spotify: https://open.spotify.com/album/0LS528... Ascolta Sono a casa su Tidal: https://tidal.com/browse/album/102445811 Acquista Sono a casa su Itunes: https://itunes.apple.com/it/album/son... Acquista Sono a casa su Google Play Music: https://play.google.com/store/music/a... Segui ElleBlack su instagram: https://instagram.com/elleblack.wave?... Segui ElleBlack su Facebook: https://facebook.com/ElleBlack-Offici... Segui RF Fucking Sound su: https://instagram.com/rf_fuckingsound... Segui NotJerk su instagram: https://instagram.com/notjerk.product... Segui Mattia Caffè su instagram: https://instagram.com/_matt.ia_?utm_s... Segui la No Sense Production: https://instagram.com/no.sense.produc... Segui Top Records su Instagram: https://instagram.com/top_records?utm... Segui Top Records su Facebook: https://www.facebook.com/TopRecords1976/