lunedì 8 dicembre 2014

CPEXPO 2014”, vetrina per promuovere le innovazioni tecnologiche e le imprese che operano nel campo della “Protezione delle Comunità”

Il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (DLTM), il Polo delle Tecnologie del Mare e Ambiente Marino PoloDLTM e il Consorzio di PMI Tecnomar Liguria a “CPEXPO 2014”, vetrina per promuovere le innovazioni tecnologiche e le imprese che operano nel campo della “Protezione delle Comunità


Genova, Sala Maestrale Magazzini del Cotone (9-10-11 dicembre)
Il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine e il Polo delle Tecnologie del Mare e Ambiente Marino (Polo DLTM), di cui il Distretto è ente gestore, parteciperanno alla prestigiosa fiera “CPExpo 2014” che si terrà a Genova dal 9 all’11 dicembre (Sala Maestrale Magazzini del Cotone) insieme al Consorzio Tecnomar Liguria - che rappresenta nel DLTM oltre 130 PMI ad alto contenuto tecnologico nei settori delle tecnologie marine - al fine di promuovere le innovazioni tecnologiche e le imprese che operano nel campo strategico della “Protezione delle Comunità”.  
La fiera, organizzata dalla Regione Liguria, è uno degli eventi che rientrano nel semestre della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. All’interno di “CPExpo 2014”, infatti, la Commissione Europea organizzerà la “Security Research Conference 2014″.
Il presupposto fondante della fiera è sicuramente la considerazione che la sicurezza rappresenti una sfida sociale fondamentale che riguarda sia la protezione dei cittadini, della società e dell’economia, sia quella di beni, infrastrutture critiche e servizi. CPExpo 2014 rappresenta pertanto un’opportunità per le imprese del DLTM e le PMI del Consorzio Tecnomar per dare visibilità alla vasta gamma di attività sviluppate nel campo della sicurezza, ma anche per favorire concrete opportunità commerciali relative alle soluzioni industriali innovative nei settori del navale, HPC (Calcolo ad Alte Prestazioni) e monitoraggio dell’ambiente marino.


mercoledì 3 dicembre 2014

SPEZIATV CON GLI EUROPEI DI CALCIO A 5 PER IPOVEDENTI ALLA SPEZIA

SPEZIATV CON GLI, EUROPEI DI CALCIO A 5 PER 

IPOVEDENTI ALLA SPEZIA.


Genova. Campionati europeo di calcio a cinque per ipovedenti in programma alla spezia dall'11 al 14 dicembre 2014. La manifestazione è stata presentata mercoledì 3 dicembre in mattinata in Regione Liguria, presenti gli assessori allo sport Matteo Rossi e, per il Comune della Spezia, Patrizia Saccone, insieme con il Coni e gli organizzatori.
I Campionati Europei Ibsa Calcio a 5 Ipovedenti sono svolti da giocatori che hanno un deficit visivo che impedisce loro di giocare a calcio tradizionale, ma che hanno qualche residuo visivo e non possono giocare nella categoria B1 (Non Vedenti).
I B2 sono giocatori che hanno una disabilità visiva notevole, mentre i giocatori B3 hanno un deficit visivo meno grave. I giocatori sono sottoposti a un esame oculistico, per determinare la loro classe. Le prime gare internazionali hanno avuto luogo a Barcellona, in Spagna, nel 1997 (Campionati europei) e a Campinhas, in Brasile, nel 1998. Da allora i campionati regionali e mondiali si sono svolti regolarmente.
L'Europa è la regione più forte nel calcio B2 / B3. Agli ultimi campionati europei in Turchia nel 2012, hanno gareggiato 7 paesi.
La manifestazione si svolgerà a La Spezia dal 11 al 16 dicembre presso il Palazzo dello Sport come da calendario allegato.
Le squadre partecipanti sono 7 : Russia, Ucraina, Austria, Gran Bretagna, Turchia,Spagna e Italia.
La manifestazione ha avuto il sensibile avallo dell'Assessorato allo Sport del Comune di La Spezia che si è prodigato per favorire la concessione del Palazzetto e dei suoi locali che sono stati concessi da Attiva Sportutility nuovo gestore dell'impianto.
Altri importanti partner hanno permesso che l'evento si potesse svolgere : la Croce Rossa di La Spezia, Unione Italiana Ciechi, l'Inail, la Marina militare che provvederà ai trasporti, il Parco 5 Terre con i suoi prodotti tipici, Decathlon con gadgets e la FIGC Liguria che provvederà al reperimento Arbitri e la fornitura dei palloni.
Noi di Speziatv ci saremmo con la nostra troupe di riprese e interviste

sabato 29 novembre 2014

“Alla riscoperta della Liguria”, 3mila foto per raccontare una regione

“Alla riscoperta della Liguria”, 
3mila foto
per raccontare una regione.

Genova - Il capoluogo ligure ospiterà all’inizio del 2015 la Mostra “Alla riscoperta della Liguria”, organizzata dall’Associazione artistico-culturale “Liguria nel cuore”, che prevede l’esposizione di 200 foto:
-          le prime 100 dal 12 al 18 gennaio nell’atrio del Palazzo Ducale;
-          le altre 100 dal 24 al 31 gennaio nella sala espositiva della Regione Liguria.
Per l’esposizione sono state scattate circa 3mila foto negli angoli più suggestivi della nostra regione: le immagini da esporre possono essere scelte a colpi di “like” attraverso tre album su Facebook che si trovano di seguito:
I ALBUM:
II ALBUM:
III ALBUM: 

Il nostro sito ne ha pubblicato una selezione


L’intero ricavato della vendita degli scatti verrà pubblicamente devoluto ai piccoli ricoverati dell’Ospedale Pediatrico GASLINI - Genova e alle popolazioni colpite dall’alluvione in Liguria tramite un’Asta di BENEFICENZA, organizzata dopo la Mostra.
L’iniziativa e fin da subito è stata appoggiata sia dalla Giunta Regionale, sia dalla Giunta Comunale di Genova, in particolare dagli Assessori Carla Sibilla e Giovanni Enrico Vesco. Si ringraziano Luca Borzani e Luca Parodi per l’uso del tutto gratuito dello spazio d’esposizione presso la Regione Liguria ed il Palazzo Ducale.

Aleksandra Matikj 
(Presidente, Fondatrice, Gestore e Rappresentante legale dell'Associazione artistico-culturale "Liguria nel cuore")

Sport Club Virtus a Genova " THE HEROES 2 "

Sport Club Virtus a Genova " THE HEROES 2 "


Sabato 22 novembre il prestigioso e ultracentenario Sport Club Virtus, che ha contribuito a scrivere con i suoi atleti una piccola ma importante parte della storia del pugilato (ricordiamo Bruno Visintin su tutti) ha preso parte alla manifestazione THE HEROES 2 Presso Il 105 Stadium di Genova.
Per i colori Bianco Celesti sono stati chiamati sul Ring gli atleti Virtussini Christian Valdettaro nella categoria -75 opposto Al Genovese Radaelli e Mattina Vaira nella categoria -69, che ha incrociato i guanti con Tardanico entrambi tesserati Con la Boxe Boccadasse Genova .
Il primo a salire sul ring è stato Christian Valdettaro che, fin dai primi scambi, ha imposto la sua boxe pulita ed efficace incrociando il ben più alto e seppur valido avversario con svariati colpi alla figura e al viso , vincendo per decisione unanime l'incontro ed arricchendo il suo palmares, che ad oggi lo vede privo di sconfitte.
L’altro alfiere biancoceleste Mattia Vaira ha espresso la grinta e la volontà che lo contraddistinguono ma, complice anche una preparazione viziata da una frattura alla mano, ha dovuto cedere il verdetto al validissimo avversario; sicuramente Mattia saprà riscattarsi, perché ha doti tecniche ed umane per emergere in questa disciplina
Gli Atleti Virtussini sono stati accompagnati dai Tecnici Marco Valdettaro, Marco Giannarelli e Luca Riccardi, mancavano nell’occasione gli altri due tecnici della società, Alessandro Andellini ed Alberto Gottardo, impegnati altrove.

La Società, nel ricordare che la propria sede di allenamento si trova presso i locali dell’attrezzatissima palestra Dimensione Fitness a Ceparana di Bolano, loc. Lagoscuro, ringrazia tutto lo staff e gli atleti che con estrema passione contribuiscono a dare lustro e visibilità alla Noble art Spezzina . 
www.sportclubvirtus.it

mercoledì 29 ottobre 2014

Sarzana protagonista a Mezzogiorno in Famiglia.

Sarzana protagonista su Rai 2 a Mezzogiorno in Famiglia la trasmissione di Guardì in onda il 22 e il 23 novembre 


Sarzana protagonista a Mezzogiorno in Famiglia.

SARZANA 28.10.2014_ Sarzana protagonista a Mezzogiorno in Famiglia, la nota trasmissione di Michele Guardì in onda nel week-end su RAI 2. La nostra città sarà ospite di Amadeus e Alessia Ventura sabato 22 e domenica 23 novembre quando, in diretta, da Roma un gruppo di giovani sarzanesi parteciperà ai giochi in studio nell'ambito di un format consolidato e apprezzato da un vasto pubblico. 
Ad introdurre Sarzana la “cartolina”, vale a dire alcune immagini che mostreranno a tutti i telespettatori  di “Mezzogiorno in Famiglia” le bellezze architettonico-monumentali della nostra città, nonché le peculiarità legate alla sua storia, alla sua tradizione eno-gastronomica, artigianale e folcloristica. Non mancheranno i collegamenti da studio con piazza Matteotti dove, mercoledì 19 novembre, verranno effettuate le registrazioni per mostrare dettagli ed aspetti caratteristici del nostro territorio come l'antiquariato, la tradizione artigianale, lo sport, alcuni mezzi di locomozione “curiosi” e d'epoca, le preparazione di piatti e dolci tipici come la Spongata. Fra le eccellenze che verranno mostrate e spiegate al pubblico la Croce di Mastro Guglielmo, esempio fra i più antichi di pala lignea datata e dipinta, sita nella cattedrale di Santa Maria Assunta.  Tutto questo, mentre in studio, la squadra sarzanese composta da 12 persone (6 donne e 6 uomini) tra cui una coppia di ballerini e un cantante professionisti si “batterà” per vincere la puntata  e andare avanti nel torneo tra Comuni d'Italia che al termine aggiudicherà uno scuolabus.

“E' una simpatica occasione e una vetrina per la nostra città- dice il sindaco Alessio Cavarra . In tanti, contattati dai nostri uffici, hanno accettato di mettersi a disposizione per dare un contributo e far in modo che la nostra città, già turisticamente nota e conosciuta,  possa cogliere al meglio  anche questa occasione per promuoversi e farsi apprezzare”. 

martedì 28 ottobre 2014

1-2 Novembre: Festa d’autunno nel centro storico di Ameglia.

                   1-2 Novembre: Festa d’autunno 
                   nel centro storico di Ameglia.


Dopo uno stop di qualche anno i volontari dell’Avis tornano a proporre la Festa d’Autunno, questa volta in collaborazione con il Servizio Civile e la Pro loco, in una veste del tutto nuova rispetto alle precedenti edizioni.
Il centro storico di Ameglia verrà animato dall’angolo delle castagne ed altre specialità autunnali, da un mercatino artigianale, dai produttori e agricoltori locali e da laboratori creativi dedicati ai bambini.
Le cantine prenderanno vita trasformandosi in piccole botteghe dove verdura, formaggi ed altre prelibatezze faranno da padrone.
Inoltre, Castello aperto per visite e Corte che accoglierà una sfilata di abiti vintage Sabato alle ore 16.30 mentre, la domenica, il gruppo Scout di Sarzana 1 accompagnerà i bimbi in una caccia al tesoro per tutto il paese (partenza ore 11.00 Piazza Libertà).
Non mancherà, ovviamente, la musica con l’arrivo dei Batebalengo Domenica alle ore 16.00.
Per ovviare al problema parcheggio gli ospiti potranno usufruire del servizio navette, messe a disposizione dai volontari della protezione civile e UISP, in partenza dal bivio di Ameglia, Municipio e Cimitero (parcheggi gratuiti). Il servizio sarà attivo dalle ore 14.00 del Sabato e dalle ore 12.00 della Domenica fino alle 19.00 circa.
L’autunno è arrivato!
 


“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario”

“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario”



lunedì 20 ottobre 2014

Io rispetto le Donne e così mi sento un Uomo!

Io rispetto le Donne e così mi sento un Uomo!

Ameglia lancia la campagna contro la violenza sulle donne e invita gli uomini a metterci la faccia
Sarà una campagna di forte impatto quella lanciata dal Comune di Ameglia, promossa dall’Assessore alle Pari Opportunità in collaborazione con il Servizio Civile.
Una campagna che nasce dall’idea di mettere sotto i riflettori le varie sfaccettature della violenza che, ancora troppo spesso, rimane nascosta dietro la paura o la vergogna di denunciarla.
E’ un messaggio di coraggio e di nuovo inizio quello che si vuole lanciare: il coraggio di denunciare e il conseguente nuovo inizio dal quale partire e riprendere in mano la propria vita, la propria dignità.
Stavolta, però, saranno gli uomini a mettersi in gioco per dare un segnale forte e per ricoprire una posizione inequivocabilmente contraria a tutte le manifestazioni di violenza, sia essa fisica o psicologica.

Per questo motivo si cercano 5 volontari, di qualsiasi età purchè  maggiorenni, che vogliano aderire alla campagna e vogliano quindi prestare la loro immagine a supporto della causa.


Chi volesse aderire può scrivere a:

giovani_insieme@comune.ameglia.sp.it oppure 

assessore.politiche.sociali@comune.ameglia.sp.it 

mandando le proprie generalità entro e non oltre le ore 12.00 del 20 Ottobre.
In caso di esubero di adesioni, la scelta dei candidati seguirà l’ordine cronologico di invio richiesta.

La campagna sarà veicolo di lancio del nuovo progetto in cantiere  che vedrà la nascita, all’interno del Comune, di uno sportello di aiuto e ascolto dedicato proprio a tutte le donne vittime di violenza.
Il tutto dovrebbe concretizzarsi, grazie alla collaborazione tra l’Associazione Onlus Vittoria e l’ufficio dei Servizi Sociali, entro Dicembre 2014 e a tale proposito verrà organizzato, il 29 Novembre (data da confermare), un incontro aperto a tutti al fine di presentare il progetto ed illustrarne i dettagli.


La campagna sarà curata da Creativi Digitali ed il fotografo che si occuperà dei ritratti sarà Daniele Barraco.


Marusca Cesare – Servizio Civile Nazionale
Federica Mazzi – Assessore Pari Opportunità

Il Mondo di Elsa al Centro Sportivo Polivalente di Beverino.

Il Mondo di Elsa al Centro Sportivo Polivalente di Beverino.


Vi aspettiamo Domenica 26 ottobre al Centro Sportivo Polivalente di Beverino. Grande Evento 
IL MONDO DI ELSA 
Organizzato dalla
ASSOCIAZIONE AMICI DI ELSA
Informazioni

Missione
L'A.mi.El., quindi, si propone e presenta alcuni punti essenziali, che sono alla base del suo programma, attenta ed aperta ad eventuali nuove esperienze e terapie non convenzionali, che possono essere di aiuto alle famiglie con bambini portatori di Handicap.
Panoramica società
A.Ami.El nasce con lo scopo di aiutare i bambini portatori di Handicap ed i loro famigliari a superare i disagi e le difficoltà nel luogo, imprevedibile e sorprendente percorso della rieducazione, riabilitazione ed inserimento nella società.

L'A.Ami.El. va ad affiancarsi ed integra il programma che questi bambini già stanno svolgendo presso il servizio sanitario delle ASL.

Elsa ed i suoi genitori vogliono far conoscere la loro esperienza personale a tutti coloro che desiderano ascoltarli e percorrere un cammino simile al loro fatto d'amore, di speranza, di attesa, di gioia e di piccoli grandi successi.

Associazione Gli Amici di Elsa - O.N.L.U.S.
c/o Residence degli Ulivi - 54010 Podenzana (MS)
Presidente: Manuela Bondielli - cell. 329.4291757

Nozze gay, Sarzana li riconosce

Nozze gay, Sarzana li riconosce.


Sarzana.

Il Comune di Sarzana, primo in Liguria, dice sì alla trascrizione dei matrimoni contratti all'estero tra persone dello stesso sesso. Il sindaco Alessio Cavarra ha deciso di 'sfidare' il ministro dell'Interno Angelino Alfano e attivare tutte le procedure per trascrivere i matrimoni gay nei registri comunali. Il sindaco ha scritto le disposizioni al dirigente dell'ufficio di Stato civile".

martedì 14 ottobre 2014

Efficienza energetica: da domani 15 ottobre in vigore nuovo libretto impianto

Efficienza energetica: da domani 15 ottobre in vigore nuovo libretto impianto.



Salvo l’ennesima proroga, entrerà in vigore domani 15 ottobre, il nuovo libretto d’impianto, che rispetto ai precedenti controlli previsti per legge dal D.P.R. 74/13, prevede due grandi novità. La prima è che nel libretto verranno registrati tutti gli impianti presenti nelle abitazioni degli italiani: non più solo caldaie e sistemi di riscaldamento, dunque, ma anche sistemi di climatizzazione, impianti solari e così via.  

La seconda è che, accanto all’efficienza degli impianti, questa nuova disposizione prevede una diagnosi completa che ne andrà a verificare sicurezza, salubrità e igiene. Il 15 ottobre, salvo ulteriori proroghe, entra in vigore l'obbligo di utilizzare i nuovi libretti di impianto e i nuovi modelli per il controllo di efficienza energetica per condizionatori e caldaie. 
«1. All’articolo 1 comma 1 del dm 10 febbraio 2014, le parole “A partire dal 1° giugno 2014” sono sostituite dalle seguenti: “Entro e non oltre il 15 ottobre 2014”»; 2. All’articolo 2 comma 1 del DM 10 febbraio 2014, le parole “A partire dal 1° giugno 2014” sono sostituite dalle seguenti: “Entro e non oltre il 15 ottobre 2014”».
Di questi due semplici commi si compone l’unico articolo che il Ministero dello Sviluppo Economico ha provveduto ad inserire nel decreto 20 giugno 2014. Si tratta di semplici commi ma ciò non significa che non comportino importanti conseguenze. 
Il DM 10 febbraio 2014 infatti prevedeva che, a partire dal 1° giugno 2014, gli impianti termici avrebbero dovuto essere muniti del nuovo libretto di impianto nonché degli appositi moduli per il controllo dell’efficienza energetica. 
Nel comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico si legge che si è “ritenuto opportuno prorogare la scadenza fissata al 1 giugno 2014 al fine di consentire alle Regioni e agli operatori del settore di avere più tempo per adeguarsi  alle nuove disposizioni”. Tuttavia, le locuzioni utilizzate nei due decreti non sono le stesse. Infatti, nell’ultimo decreto pubblicato è previsto un termine ultimo (“Entro e non oltre il 15 ottobre”), entro il quale tutti i libretti dovranno essere aggiornati alla nuova normativa e non un termine dal quale (“A partire dal 1° giugno”) le modifiche avrebbero dovuto essere applicate, come indicato nel decreto 10 febbraio 2014. Questo comporta che dal 16 ottobre gli impianti termici dovranno essere muniti dei nuovi libretti e dovrà essere redatto il “Rapporto di efficienza energetica”.
Ulteriore particolarità è costituita dalla presentazione del decreto nella vigenza del decreto 10 febbraio 2014; la modifica normativa infatti acquistava efficacia dal 1° giugno, mentre il decreto che indica il nuovo termine entro il quale applicare le modifiche è stato pubblicato in data 20 giugno. Difficoltà di adeguamento alla nuova normativa che erano già rese note, tanto che alcune Regioni avevano provveduto, tramite propri atti di Giunta, a fissare la data del 1° agosto come termine dal quale applicare le novità.
 



Tassora  Jean Pierre , tecnico  nel campo dell’efficienza energetica e delle rinnovabili, commenta: “Attualmente attorno al libretto d’impianto c’è grande confusione e chi era tenuto a dare chiarimenti ai cittadini al momento non si è ancora attivato. Inoltre, a livello mediatico, quello che non è emerso è che questo provvedimento non è un nuovo balzello o un nuovo onere, ma una garanzia di sicurezza. Con i nuovi controlli si assicurerà ai cittadini che gli ambienti in cui vivono e lavorano sono sicuri e salubri, oltre che riscaldati e raffrescati da sistemi energeticamente efficienti".


Libretto d'impianto - vademecum  per la famiglie

Come si ottiene un libretto d’impianto?

Innanzitutto va precisato che con il 15 ottobre non deve scattare la ‘corsa al libretto’ per mettersi in regola. La normativa prevede, infatti che, a partire da questa data, e secondo le scadenze di manutenzione degli impianti già regolamentate dalle singole Regioni, ogni cittadino si doti del libretto d’impianto, che affianca quello vecchio che non deve essere buttato. In ogni abitazione ci saranno perciò due tipologie di libretti: uno per il rapporto sull’efficienza in cui registrare le prestazioni degli impianti e uno per l’uso e la manutenzione per la sicurezza che indica gli interventi di controllo ed eventuale manutenzione per garantirne la sicurezza e la salubrità. “Ogni cittadino dovrebbe provvedere in maniera indipendente a cercare e compilare il proprio libretto d’impianto, ma questo è un’utopia – precisa Tassora – Per ovviare al problema sarà sufficiente durante il prossimo controllo dell’impianto di riscaldamento richiederlo al manutentore che verrà a casa”.



Chi deve chiamare il manutentore? Chi è il responsabile dell’impianto?

Il responsabile d’impianto (di riscaldamento e climatizzazione) è l’occupante dell’abitazione a qualunque titolo, quindi il proprietario nel caso di abitazione privata e l’inquilino in caso di affitto. Fa eccezione l’affittuario in un condominio con riscaldamento centralizzato, dove la responsabilità è dell’amministratore. Se è però presente nell’appartamento un impianto di climatizzazione estiva, la responsabilità è dell’affittuario che deve farne verificare la sicurezza.

Come scegliere il manutentore?

Per effettuare i nuovi controlli di sicurezza, è necessario rivolgersi a manutentori o installatori in possesso dei necessari requisiti di legge (lettere c, d ed e del decreto 37/08, ex 46/90) ovvero che siano abilitati per operare su impianti di riscaldamento e di climatizzazione, su impianti idrosanitari, e che possano realizzare, manutenere e controllare cisterne e condutture di gas allo stato liquido o aeriforme all'interno degli edifici. “Per tutelarsi i cittadini possono richiedere al manutentore di esibire il modulo della Camera di Commercio che certifica i suoi requisiti e la sua professionalità”, spiega Tassora.
Una volta chiamato l’installatore o il manutentore, cosa aspettarsi? Cosa verrà verificato e quanto costa l’uscita del tecnico?
Il tecnico effettuerà un controllo e un’eventuale manutenzione, monitorando le funzionalità dell’impianto, verificandone il rendimento e la salubrità, controllando non solo caldaie e generatori di caldo o freddo, ma ogni componente dell’impianto



Se un intervento di controllo su un impianto domestico variava in media tra i 100 e i 120 euro, con l’aggiunta dei controlli e della sanificazione, prevista dal nuovo libretto, una famiglia con una caldaia collegata a 4/5 caloriferi ed un impianto di climatizzazione con 2 o 3 split verrà a spendere mediamente 200 euro. “Un costo superiore che vale però la garanzia di sicurezza degli impianti” .


A chi spetta il pagamento del controllo e della manutenzione?

Dato che il responsabile è l’occupante, sia che esso sia proprietario o inquilino, deve farsi carico delle spese del controllo e della manutenzione, come è avvenuto fino a oggi. 



“Chi è in affitto – precisa Tassora  – dovrà farsi carico delle sole spese ordinarie. Le spese straordinarie, come la sostituzione di tecnologie o interventi significativi sull’impianto che verranno indicati dal manutentore, sono a carico del proprietario dell’appartamento”.


Cosa succede a chi non effettua questi interventi?

Per i cittadini è prevista una sanzione che parte dai 500 euro e arriva sino ai 3mila euro. Anche per l’installatore che comunica in maniera errata o incompleta l’esito del controllo è prevista una multa che va dai mille ai 6mila euro.

Ogni quanto verranno effettuati questi controlli?

La manutenzione per l’efficienza, e quindi la sua periodicità, rimarrà a discrezione delle singole Regioni e potrebbe variare dai due ai quattro anni (salvo indicazioni diverse). Mentre per tutto ciò che riguarda la manutenzione e la verifica della sicurezza e salubrità fa fede quando indicato dal manutentore. “Spetterà al tecnico indicare la frequenza di questi controlli, anche se – salvo eccezioni - si tratterà di una revisione annuale” prevede Jean Pierre Tassora .

A chi verrà comunicato l’esito della diagnosi effettuata e come avverranno le verifiche?
Il rapporto di controllo verrà inviato dal manutentore agli enti preposti. Le verifiche non verranno più effettuate a campione, ma si partirà da coloro che non hanno effettuato gli interventi e del cui impianto non è arrivata alcuna notifica al catasto preposto. A seguire verranno effettuati controlli sugli impianti ‘segnalati’.

Sono in affitto, il manutentore segnala la necessità di opere straordinarie di cui deve farsi carico il proprietario di casa: se non vengono effettuate e sono oggetto di controllo cosa succede?
L’occupante dovrà inviare al proprietario copia del libretto d’impianto, in cui sono richieste dal tecnico le opere di manutenzione straordinaria, chiedendo che vengano effettuate. In caso di controllo, il libretto di controllo è un vero e proprio documento di garanzia in cui vengono registrati non solo i dati dell’occupante, ma anche quelli del proprietario: gli enti preposti saranno dunque a conoscenze delle responsabilità ascrivibili a ciascuno soggetto.

Il libretto d’impianto può far emergere le situazioni più critiche, come impianti non a norma e pericolosi anche per i vicini?


“La scarsa manutenzione degli impianti è infatti spesso al centro di episodi di cronaca nera ma il libretto d’impianto è uno strumento che può contribuire a denunciare situazioni abitative critiche - conclude Tassora - Questo perché da un lato i controlli si concentreranno su chi non ha fatto l’intervento, dall’altro perché il manutentore è tenuto a riportate agli enti preposti anomalie degli impianti, da risolvere entro un determinato lasso di tempo".

domenica 12 ottobre 2014

REGIONE LIGURIA, SPORT E DISABILITA’, SPECIAL OLYMPCS TEAM , ATLETI E TECNICI PREMIATI A DE FERRARI

REGIONE LIGURIA, SPORT E DISABILITA’, SPECIAL OLYMPCS TEAM , 
ATLETI E TECNICI PREMIATI A DE FERRARI 


GENOVA. Premiato in mattinata nella sede della Regione il team  di Special Olympics  Italia  Liguria.
Special Olympics è un movimento internazionale che utilizza lo sport come mezzo di integrazione delle persone con disabilità intellettiva e che coinvolge  oltre tre milioni di atleti speciali in 180 paesi nel mondo. Presenti gli atleti della delegazione ligure che ha partecipato ai Giochi Europei Special Olympics di Anversa 2014, i tecnici e l’assessore allo sport della Regione Liguria Matteo Rossi.

 La delegazione  italiana che ha partecipato ai giochi era composta da 46 Atleti, 15 tecnici, la nostra delegazione ligure è stata rappresentata dagli atleti Aurora Maggiani atletica, Leonardo Lancia e Simone Bianchi ginnastica artistica ed il tecnico nazionale Moreno Cerchi ginnastica artistica della Polisportiva Spezzina, Vitale Andrea nuoto Special Team Genova, Francesco Guadalupi calcio ex Diver Time, Massimo Micci tecnico nazionale Special Olympics calcio.La nostra regione era anche rappresentata dai giudici internazionali Special Olympics ginnastica artistica Patrizia Bottaro che è anche coordinatore nazionale Special Olympics e da Serenella Luigini, Amanda Cavestro, Rosanna Remaggi. 

Alluvione di Genova del 9 ottobre 2014 immagini e video

Alluvione di Genova del  9 ottobre 2014 immagini e video.



Alluvione Genova,i volontari della Protezione Civile costretti a pagare l'A10'

Alluvione Genova,i volontari della Protezione Civile costretti a pagare l'A10'.



Genova. "Noi volontari della Protezione Civile costretti a pagare il pedaggio autostradale". Lo denuncia Roberto Sasse Dal Verme, l'ormai ex assessore provinciale alla Protezione Civile di Savona. "I nostri volontari sotto il coordinamento della Protezione Civile di Savona, sono impegnati nell'emergenza nel capoluogo ligure - spiega Sasso Dal Verme - Come sempre, stanno dimostrando professionalità e spirito di sacrificio. Spiace però constatare che, nonostante la situazione in cui ci troviamo, la "carovana" di aiuti dal Savonese sia stata costretta a fermarsi al casello autostradale e a pagare il pedaggio. E' qualcosa di scandaloso, che accade solo in Italia". 
"Arrivati al casello genovese, i mezzi della protezione civile si sono dispersi: chi si è immesso in una corsia, chi nell'altra, con una vera e propria perdita di tempo per effettuare i pagamenti. E' mai possibile che persone e mezzi che vanno a prestare soccorso in situazioni di grave emergenza come quella di Genova siano costretti a fare la coda come tutti gli altri e, soprattutto, a sborsare denaro per arrivare a destinazione? 
Negli altri Paesi non accadrebbe mai. Ringrazio quindi questi uomini, che sono sempre disponibili oltre le loro possibilità nonostante si trovino a lavorare senza i supporti e le facilitazioni cui avrebbero diritto, visto che lavorano per aiutare chi, oggi, ha perso davvero tutto", conclude Sasso Dal Verme.
Ancora più grande è la delusione da parte del coordinatore regionale Emilio Ardovino visto che il Prefetto di Genova durante la riunione dell' 8 agosto, presenti regione, società autostrade e referenti del Volontariato di PC, si era impegnato, attraverso un tavolo tecnico a risolvere questa forma di iniquità assoluta

lunedì 6 ottobre 2014

Servizio Civile: Respirarte incontra Nin - Nuove Interpretazioni

Servizio Civile: Respirarte incontra Nin - 
Nuove Interpretazioni .

Laboratorio teatrale in partenza il 7 Ottobre a Fiumaretta

Con tanto entusiasmo, finalmente, possiamo comunicare l’inizio di un percorso teatrale che avrà sede e svolgimento all’interno del Comune di Ameglia, nello specifico presso il Centro Sociale “Capolicchio” di Fiumaretta, tutti i Martedì sera alle ore 21.00.
Grazie alla collaborazione tra Servizio Civile Nazionale (Progetto Giovani Insieme) e la Compagnia Teatrale “Ordine Sparso, Giovanni Berretta metterà a disposizione la propria professionalità, passione e pluriennale esperienza al fine di offrire un laboratorio mirato all’uso del corpo, dei sensi e alla voglia di condividere.
Ciò che legherà Respirarte a Nin – Nuove Interpretazioni – sarà la performance di fine percorso, una performance dal vivo che si svolgerà nel centro storico di Ameglia proprio durante il Festival che si terrà ad Agosto 2015.
Il mese di Ottobre sarà gratuito al fine di dare la possibilità di sperimentarsi e di provare ciò che intende Berretta con “uso della maschera neutra per trovare un corpo vivo, per urlare tutta la nostra fisicità e per trovare la passione nel nostro cuore”.


Primo appuntamento con il laboratorio, aperto a tutti, Martedì 7 Ottobre ore 21.00.
Tutte le info: Tel. 338/5832027 – email: gio.berretta@libero.it - giovani_insieme@comune.ameglia.sp.it


http://www.nuoveinterpretazioni.it 

domenica 5 ottobre 2014

Grande successo del GIBA DAY 2014

Grande successo del GIBA DAY 2014.



Un bel successo , una bellissima giornata è molto utile con i Giochi Popolari Spezzini , con i bimbi e i genitori ribadisce Giancarlo Guani in Arte
 " GIBA "







Monterosso, Pignone , Riccò del Golfo, Riomaggiore insieme per unire le 5 Terre e la Val di Vara.

Monterosso, Pignone , Riccò del Golfo, Riomaggiore insieme per unire le 5 Terre e la Val di Vara .


La Val di Vara piu' vicina alle 5 Terre .
Il 30 Settembre 2014, come la Legge 56/2014 recita, i comuni di Monterosso al Mare, Pignone, Riccò del Golfo e Riomaggiore, hanno comunicato di iniziare insieme il percorso di costruzione dell'Unione dei Comuni che rappresentano, a: Regione Liguria e Prefettura di La Spezia.

sabato 4 ottobre 2014

Togli dalle tasse il costo benzina: Arriva la scheda carburante.

Togli dalle tasse il costo benzina: Arriva la scheda carburante. 




Il Fisco offre a imprese e lavoratori autonomi l’opportunità di detrarre dal reddito imponibile le spese per il carburante. La deducibilità è totale, nel caso di auto utilizzate solo come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa (ad esempio, autocarri). Negli altri casi, sia per i carburanti, sia per gli altri costi di gestione del veicolo (ammortamento, leasing, manutenzione, ecc.), la deduzione e la detrazione dell’Iva spettano in misura ridotta:
per i veicoli utilizzati da rappresentanti e agenti di commercio, i costi sono detraibili all’80 per cento;
per tutti gli altri lavoratori autonomi titolari di partita Iva, si parla di “uso promiscuo” e pertanto i costi sono deducibili solo al 40 per cento.
Per poter includere le spese effettuate per il carburante del proprio veicolo, tra le spese deducibili (quelle che si sottraggono dal reddito annuale in sede di dichiarazione), è necessario registrare ogni rifornimento su un’apposita scheda carburante, acquistabile presso i rivenditori specializzati di prodotti per ufficio.Una recente sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che i seguenti elementi devono essere obbligatoriamente riportati, sulla scheda, altrimenti il beneficio fiscale è precluso, e si rischia pure la sanzione:
numero di targa del veicolo, su ciascuna scheda;
numero di chilometri effettuati dal veicolo, su ciascuna scheda;
oltre al timbro, la firma del benzinaio, per ciascun rifornimento.
L’acquisto tramite carte di pagamento
Chi effettua gli acquisti di carburante esclusivamente con carte di credito, carte di debito o carte prepagate non è obbligato a compilare le schede carburante. Per documentare le spese effettuate, è sufficiente la distinta dei movimenti della carta, anche se quest’ultima viene utilizzata per altri tipi di acquisti.L’importante che venga effettuata una transazione per ciascun rifornimento di carburante. Pertanto, se alla stazione di servizio si acquistano anche altri beni, è consigliabile effettuare un pagamento separato per il carburante.

KRAKEN TEATRO al Centro Giovanile Dialma Ruggiero con lo spettacolo "No, Lei!".

KRAKEN TEATRO al Centro Giovanile Dialma Ruggiero con lo spettacolo "No, Lei!".


QUESTA SERA ALLE 21.30 KRAKEN TEATRO inaugurerà la stagione teatrale 2014 - 2015 del Centro Giovanile Dialma Ruggiero con lo spettacolo "No, Lei!".
Vi aspettiamo numerosi per bere un bicchiere di vino al bar del Centro Giovanile, curato da BOSS e aperto dalle 20, e per gustarsi lo spettacolo di e con Sara Battolla, Chiara De Carolis e Cecilia Malatesta.

https://www.facebook.com/centrogiovanile.dialmaruggiero?fref=photo

giovedì 2 ottobre 2014

Presentazione UISP NUOTO VALDIMAGRA

Presentazione UISP Nuoto Val di  Magra.



Presidente
           Vittorio Bagnone

 

           Vicepresidenti

            Mimmo Iorio 



  Per info:  

 - Segreteria piscina  P.zza Richetti - Sarzana (SP) 
Dal Lunedì al Venerdìdalle 14:30 alle 18:00
 dalle 19:00 alle 20:30
Sabatodalle 15:30 alle 17:30


 - Sede Uisp Valdimagra in vial Landinelli n.88 , Sarzana (SP)

Contatti:
tel. 0187 626658 
 340 2679823
 380 3046080


Visita la nostra pagina Facebook :


AIDEA LIBRIAMOCI La Spezia

AIDEA LIBRIAMOCI La Spezia.


L'Istituzione dei Servizi Culturali del Comune della Spezia organizza, 
LIBRIAMOCI La Spezia dal 2 al 6 Ottobre 2014. Libriamoci porta i libri e la lettura fuori dai confini delle sedi istituzionali, in mezzo alla gente, sollecitando la curiosità di quella parte di cittadini che abitualmente non frequentano le biblioteche. Tutte le iniziative sono gratuite. Il progetto nasce in seno all’Istituzione per i Servizi culturali del Comune della Spezia, in particolare dalle proposte delle Biblioteche civiche e dei bibliotecari.
Aidea partecipa a Libriamoci in 3 iniziative:

3 ottobre ore 10 e ore 11.30  GOLETTA OLOFERNE Passeggiata Morin Pontile Assonautica
Libriamoci … in alto mare Incontro con il poeta Corrado Vatrella dedicato agli alunni delle scuole elementari Letture poetiche dei volontari di lettura creativa dell'Associazione AIDEA La Spezia Sonia Vatteroni e Barbara Langella.
3 ottobre dalle ore 15 alle ore 18  BIBLIOTECA LIBRIRINTO dalle ore 15 alle ore 18  presso ISA4 Piazza Verdi  LETTURE ANIMATE a cura di Associazione AIDEA La Spezia, lettrici: Sonia Austi, Anna MariaVaccaro,  Laura Rossi,  e Maria Pia Contessa.

4 ottobre ore 10 e ore 11.30 GOLETTA OLOFERNE Passeggiata Morin Pontile Assonautica Libriamoci … in alto mare “ L'isola del tesoro e altre avventure in viaggio tra le pagine dei classici della letteratura di mare”Incontro con Lorenza Sala direttore comunicazione Mursia dedicato agli alunni delle Scuole medie Letture dei volontari di lettura creativa di Associazione AIDEA La Spezia. Lettrici: A. M. Vaccaro , Laura Rossi e Lidia Secco

Al Centro Allende  Samantha Ferrari e Anna Corsini , Associazione AIDEA, in contemporanea alle letture sulle Goletta proporranno una rivisitazione del "Saggio sul dono" dell'antropologo Marcel Mauss, laboratorio per ragazzi.






Cibo scadente e attese lunghe ma il cameriere ha sempre il sorriso: Mancia di 100 euro per lui

Cibo scadente e attese lunghe ma il cameriere ha sempre il sorriso: Mancia di 100 euro per lui

scontrinoSiamo abituati da un po’ di tempo a leggere storie in cui gli scontrini fiscali diventano mezzi per messaggi violenti, razzisti e omofobi. Questa volta però si tratta di qualcosa di totalmente diverso, grazie alla comprensione di una coppia di clienti verso il cameriere in difficoltà.
Makenzie e Steven Schultz di Cedar Rapids in Iowa, hanno appena concluso la cena per festeggiare il loro sesto anniversario di matrimonio. Un’esperienza non esattamente indimenticabile, tra lunghe attese e cibo scadente. Ma i due decidono ugualmente di lasciare una mancia di 100 dollari, quasi il triplo di quanto speso per l’intero pasto. Tutto per dire grazie al cameriere che, da solo, ha tentato di rendere meno spiacevole la serata, subendo le proteste dei clienti ai tavoli ma sempre col sorriso sulle labbra. Probabilmente la decisione è dettata dalla serata di festa della coppia di coniugi, ma rimane il tributo “al pazzo che correva tra le proteste, per servire fino a dodici tavoli insieme”.